live @ Torino Beach

meraviglie della chirurgia oculistica

Sei nato con un piccolo difetto, come tanti. Niente di troppo grave, niente di invalidante. Sei nato con un brutto difetto oculistico, che da piccolo ti ha reso quasi inusabile un occhio. Ma gli oculisti, gli ottici e gli ortottici sono stati bravi e i tuoi genitori sono stati diligenti, ti hanno recuperato l’occhio alla grande, e lo strabismo si è ridotto pressoché a zero.

Quando l’oculista ti ha obbligato, da piccolo, a tenere l’occlusore per un’anno e più, lo odiavi. Lo hai odiati perché assieme al cerotto, la sera, veniva via anche la pelle, ed era un dolore. Lo odiavi nonostante i tentativi affattuosi dei tuoi genitori di rendertelo accettabile, nonostante la pazienza con cui, tuo padre, tutte le mattine ti disegnava un occhio sopra l’occlusore…

Hai odiato gli estenuanti esercizi di ortottica che si sono protratti per ore la settimane, per anni. Metti il cagnolino nella cuccia, il pappagallo nella gabbia, il pallone nella rete e quant’altro si può immaginare. Continua a leggere “meraviglie della chirurgia oculistica”