kendo & jappy, Uncategorised

Kendozone

Suggerisce un mio amico, per gestire eventuali (non graditi) approcci sullo shiai-jo da parte di prestanti maschietti

“Mi spiace, caro, ma io riesco a vederti solo come un kendoka”

Inaugurando così il concetto di kendozone, del tutto analogo alla friendzone

(Bentornate #cinquantasfumaturediindaco)

Annunci
il mondo attorno, live @ Torino Beach, Uncategorised

Lavorare tutti, lavorare meno

Alcatraz, una delle sedi principali dell’IT della grande azienda ™ per cui lavoro. E’ giorno di ponte, il 7 dicembre, e gli alti edifici sono immersi in una nebbia lattiginosa, appiccicosa. Delle 14 scrivanie dell’ufficio, oggi solo due sono animate, una ovviamente è la mia.

A presidiare il fortino siamo rimasti in due: io e il consulente prezzolato che proprio non poteva farne a meno. La mestizia e palpabile, la bestemmia è una presenza immanente, sottintesa.

In giorni come questo, come a metà agosto o sotto natale, lavorare, anche se sei in ufficio è utopico. Le persone che cerchi non sono in ufficio, sono a spassarsela da qualche parte, e tentare di raggiungerle è oltre che degradante, spesso vano. Eppure qualche sfigato in ufficio ci deve stare… il perché mi è spesso ignoto. Continue reading “Lavorare tutti, lavorare meno”