live @ Torino Beach

Lettera a babbo natale 2015

Caro Babbo Natale,

visto come si muove il mondo in questo fine 2015, deduco che sei emigrato a Honolulu. Probabilmente hai fatto bene, dovrei farlo anche io.

Se per caso invece sei lì a preparare pacchetti in quel di Rovaniemmi, Babbo, quest’anno per Natale vorrei delle risposte:

  • Se a Natale siamo tutti più buoni, spiegami Babbo, com’è che lo Stato si industria tanto per salvare delle banche scatafasciate e degli investitori furbetti e avventati e lascia mille operai truffati dal loro datore di lavoro (*) con il culo per terra, proprio sotto Natale. Erano miei colleghi, ne conosco molti, alcuni sono miei amici. Com’é che funziona questa storia?
  • Spiegami Babbo, se il Natale è un momento di felicità, spiegami come mai l’IMU, la TASI e la TARI si pagano a Natale. E’ per questo che ci viene data la tredicesima? per pagare le tasse? E qualcuno neanche ce l’ha, la tredicesima…
  • Spiegami, anche, dove’è andata a finire la neve, e dove si sono nascosti i bambini con la tuta da sci. Qui sembra primavera, non mi stupirei spuntassero i fiori.
  • Infine, per ultima cosa, raccontami ancora la favola della la legge del karma, di quel primo respiro che viene preso e poi reso, e spiegami poi perché non funziona. Perché i parassiti che si prendono tutto, continuano a prendere, mentre altri semplicemente continuano a dare e prendono poco o niente. Spiegami perché certa gente continua a viver felice, anziché crepare malamente di malattia e stenti.
  • E ultimo, davvero ultimo, raccontami perché internet ha una incancellabile memoria di tutto, sopratutto di quello che non vorresti ricordare, ma l’unica cosa che si dimentica, a quella che stai cercando, a cui tieni tantissimo, e che nei tuoi archivi non c ‘è più…

 

Lascio inchiostro e pennino sotto l’albero, grazie.

Signora dei vicoli scuri dal vecchio cappotto sciupato
Asciugati gli occhi e sorridi c’è un altro Natale alle porte

Signora dei vicoli scuri abbracciami forte stasera
Anche i gatti festeggiano a volte e cantano sotto le stelle

Signora dei vicoli scuri non mollare la lotta
Verranno momenti migliori il tempo è una ruota che gira

E un cordiale ‘fanculo ad un altro Natale

(MCR – Canto di Natale)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...