live @ Torino Beach

Sei gradi di separazione – ovvero sotto lo stesso cielo

Romolo Giacani, di Viaggi Ermeneutici, mi ha ‘passato’ questo ‘gioco’:

Noi viviamo tutti sotto lo stesso cielo e secondo alcuni studi non ci sono più di 5-6 passaggi a separarci da qualunque altro essere umano su questa terra. Quindi, con un po’ di fortuna si potrebbe fare un breve giro di ‘telefono senza fili’ e mandare un messaggio a chiunque su questa terra…

Ho scelto cinque messaggi, per cinque persone distanti…

Il primo messaggio va a Hayao Miyazaki per dirgli che benché capisca perfettamente le ragioni che lo hanno portato a lasciare la scena creativa, beh, mi dispiace infinitamente perché a lui debbo il mio amore per i manga e il Giappone in genere. Se mai dovesse passare da Torino, troverà una tazza di thé ad attenderlo, e un set di matite per disegnare assieme.

Il secondo messaggio va a Samantha Cristoforetti, famosa per l’attimo di una missione spaziale. Certo non è facile attirare l’attenzione in una nazione in cui le donne diventano famose per la loro procacità in trasmissioni televisive pre-serali. Eppure, Samantha ce l’ha fatta a ricordarci che anche in Italia le donne in gamba e che raggiungono grandi risultati esistono. Grazie Samantha per averci fatto dimenticare per un po’ il mito dei culi senza cellulite e delle tette antigravitazionali come unico parametro di valutazione delle donne.

Il terzo messaggio va a Luciana Littizzetto. Luciana, Lucianina cara, non credo di ricordare una televisione senza la Lucianina. E’ un monumento nazionale come Pippo Baudo e la Carrà. E come questi ci ha stacciato i marroni. Perché alla fine l’acqua che muove il mulino è sempre quella… per dieci anni fa anche ridere, ma poi… che palle. E andare alle Hawaii a godersi i soldi fatti in questo trentennio? No eh?

Il quarto messaggio va Chris Riddell, illustratore e vigenttista britannico, ahimé poco noto da questa parte della manica. Vorrei dire a Chris che con i suoi tratti di biro descrive e apre mondi. Avessi io il suo talento….

Il mio ultimo messaggio va a Beppe Maniglia, che, tutti i sabati che ha ammorbato con il suo strimpellio tutti i sabati che ho trascorso a Bologna… Cazzo, Beppe, hai 72 anni… e rompere meno i coglioni?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...