live @ Torino Beach

Stupido il cane, più stupida la padrona

Io amo gli animali, li amo molto, spesso molto più degli umani. Di solito gli animali ricambiano incondizionatamente la mia simpatia, quasi sempre direi, salvo qualche rara eccezione.

Scendo dalla macchina, di corsa. Ho il telefono in mano, sto cercando le chiavi di casa dei miei nella tasca, ho il fiato corto e la bestemmia facile. Attraverso la strada buttando l’occhio e mi dirigo a passo veloce sul marciapiede opposto. Intravedo enne persone tra le quali una signora cinqunt’enne con due meticci al guinzaglio, camminano. Non registro neanche l’informazione, i cani non rappresentano per me di certo un problema.

Metto il piede sul marciapiede più o meno all’altezza della signora e suoi cani, e, con mio grande stupore, il più grosso dei due meticci mi si para davanti, decisamente minaccioso, a denti scoperti ringhiando. Non mi succede mai. D’istinto, mi immobilizzo, e stacco gli occhi dal cellulare, e rivolgo al cane due parole in tono calmo e rassicurante, pensando che non mi avesse visto e di averlo inavvertitamente spaventato.

Interviene la padrona, a un metro di distanza urlandomi dietro ” No signora! Il cane abbaia, ringhia e morte, se ne vada io non voglio responsabilità!”.

Fermate il mondo…

  • io mi stavo facendo i fatti miei, e proprio non ho fatto nulla
  • quando il cane mi ha minacciato ho reagito nel modo più sereno e sensato

invece la padrona

  • gira con un cane di mezza taglia che morde e minaccia a guinzaglio lungo
  • lo stesso cane è senza museruola
  • non ha nessuna idea di come gestire il suo animale
  • e mi urla dietro

Non ho mosso un passo, ho fatto portar via a lei, il suo cavolo di cane, non era contenta. Le ho spiegato anche che se non era in grado di gestire il suo cane avrebbe dovuto mettergli la museruola o cederlo a qualcuno in grado di gestirlo, perché quella bestia, in mano sua, poteva essere pericolosa. Ho ovviamente preso degli insulti.

Bene. c’ero io, per fortuna, e non un bambino. Il bambino si sarebbe messo a piangere o a urlare e si sarebbe girato per scappare e probabilmente il cane gli sarebbe corso dietro, magari addentandolo. Allora si che sarebbero stati cazzi per la signora.

La prossima volta che quel cane mi si para davanti così, vedo due rosei scenari: cane e padrona si prendono un bel calcio nel culo, oppure chiamo i vigili.

A certa gente non si dovrebbero dare animali…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...