live @ Torino Beach

Aiutati che Dio ha da fare

Questa maglietta ti si addirebbe un mucchio” han detto. Ed in effetti quella maglia avrebbe potuto essere il parto della mia filosofia spicciola.

282613_360868337309917_1238868450_n

Tutto questo mi rimanda alle dissertazioni birro-filosofiche di qualche sera fa, da cui sono emerse le seguenti perle di saggezza:

  • noi puoi salvare nessuno che non voglia farsi salvare
  • nessuno può aiutarti se tu non sei il primo disposto a combattere
  • si decide di salvarsi da soli, a quattr’occhi con sé stessi.
  • Non sarà certo un Dio ad aiutarti, ma se un aiuto arriverà, l’aiuto arriverà dalle persone, spesso non da quelle da cui te lo aspetteresti.
  • Intanto rimboccati le mani, prenditi per la collottola e datti da fare per cacciarti fuori dalla trappola per tigri in cui ti sei infilato. Subito.

quando sposti appena il piede,
lì il tuo tempo crescerà
Sopra il giorno di dolore
che uno ha

(Ligabue – Il giorno di dolore che uno ha!)

Ci sono persone che avrei voluto salvare. Persone per cui ho speso tanto tempo e parecchie parole. Ci ho messo del tempo per riuscire a capire che non sarebbe comunque mai dipesa da me la loro salvezza o il loro smarrimento. Non è facile prendere coscienza del fatto che esistano situazioni davanti alle quali siamo impotenti, condannati a guardare, inermi, le persone a cui vogliamo bene perdersi. Non spendo più tempo con chi non si vuole salvare, non do più sangue ai vampiri di energia.

Quanto a me, ho imparato che – nei guai o fuori dai guai – l’unica persona su cui posso fare sempre e sicuramente affidamento sono io. Gli altri non sono tenuti ad essere su questa terra per me, quando io ne ho bisogno. Ciononostante sono stata spesso tanto fortunata da trovare, nei momenti peggiori, un qualche compagno di strada che mi tenesse d’occhio mentre ostinatamente mi rimettevo in marcia scuotendomi per togliermi la terra di dosso e dai tagli. Sembra che sia anche per questo che esistono gli amici, e sembra che sia sui sentieri polverosi e in salita che si creano le nuove amicizie (o davanti ad una birra).

Devono essere tempi di merda, nell’ultimo anno mi sono fatta tanti – buoni – amici. (Grazie)

Annunci

2 thoughts on “Aiutati che Dio ha da fare”

    1. poca, poca gente ha voglia di salvarsi, anche perché è una fatica tremenda. Ognuno è libero di scegliere se perdersi o meno, ma a scelta fatta sarebbe opportuno non lamentarsi.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...