live @ Torino Beach

Aggiungendo colore

Avete presente quando i computer avevano quegli schermi neri a carattere verde acido? ve lo ricordate? Io si. Accendete il pc ora, e guardate il 16.000.000 di colori materializzarsi sul vostro schermo nel giro di qualche secondo, mi raccomando continuate a pensare a quel vecchio monitor in nero e verde.

Ecco, passare dal vecchio monitor a due colori ai moderni schermi lcd HD è un salto di tecnologia, un salto di tecnologia di vent’anni – o giù di lì. Un salto che diamo tutti per scontato ora, ma vent’anni fa i monitor erano quegli obbrobri tremolanti, e a tutti andava bene così. Adesso, a di stanza di un quinto di secolo, nessuno tornerebbe indietro a quella tecnologia lì.

La vita è uguale.

Ci sono persone che hanno il dono di colorare il mondo degli altri. Alcune colorano il mondo di decine, centinaia di persone (potrei citare alcuni scrittori, attori, cantanti…) altri hanno le chiavi per colorare un mondo specifico, il mondo di un singolo altro essere umano. Forse ognuno di noi è il filtro HDR  del mondo di un’altra singola, unica, anima. Resta comunque il fatto che ci sarà, o c’è stato, qualcuno nella vita di ognuno di noi che cambierà la saturazione, la nitidezza, il contrasto della nostra esistenza. Se la fortuna ci arride, il cambiamento sarà permanente, diversamente ad un certo punto ci verrà riconsegnato il vecchio mondo.

Ma tornereste voi, ora, al vecchio schermo a cristalli liquidi? Io no.

Bisognerebbe sapere di quali mondi abbiamo le chiavi, bisognerebbe rendersi conto della luce e del colore che riflettiamo sugli altri. Bisognerebbe astenersi, potendo, dall’aggiungere colore nella vita degli altri, a meno di non essere sicuri di non volere – in un secondo tempo – riprendersi i pennelli indietro.

Mi hai dato conchiglie
Per farmi ascoltare i racconti del mare
Mi hai dato un tamburo
Per battere il tempo e sentirlo passare
Mi hai dato parole e storie
E un bicchiere robusto e profondo
Per poterci raccogliere dentro
Le grida e il dolore del mondo
Puoi prendere un fuoco
Ed accendere i sogni di chi ti sta intorno
Puoi aprire la mano
E raccogliere tutti i colori del giorno
Puoi fare un castello
Con legni spezzati e barattoli rotti
Puoi trovare una stanza grigia
E riempirla del blu della notte
Ti ho amato attraverso giorni
Di buona fortuna e di festa
Ti ho amato attraverso giorni
Di mare agitato e tempesta
Ti ho amato per quando mi hai preso
E portato vicino a una stella
E per quando mi hai preso per mano
E tenuto coi piedi per terra
Coi piedi per terra
MCR – Coi piedi per terra

(Alle persone di cui coloro, o ho colorato, inavvertitamente il mondo. Ai miei pennarelli perduti. Agli sporadici fuochi d’artificio. Alla pazienza che qualcuno mette nel colorare gli spazi bianchi)

Annunci

2 thoughts on “Aggiungendo colore”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...